Se vogliamo poter controllare a distanza un altro ambiente, la nostra casa, il nostro ufficio, un magazzino o qualsiasi altro luogo, possiamo farlo gratuitamente se possediamo un computer ed una webcam, accessorio che possiamo acquistare ormai per pochi euro.

Collegando la nostra webcam ed utilizzando le tante funzioni di Yawcam, un programma gratuito in italiano, possiamo ottenere diversi risultati: ci possiamo collegare da qualsiasi computer in qualsiasi parte del mondo ed osservare cosa avviene nella nostra abitazione, o nel luogo che stiamo monitorando.  Possiamo anche registrare le immagini o un filmato e addirittura attivare automaticamente alcune funzioni se viene rilevato nell’ambiente un movimento,  ed inviare di conseguenza una email od  attivare un allarme sonoro, o anche inviare la registrazione ad un server ftp in rete.

Ma andiamo con ordine:  per prima cosa dobbiamo scaricare il programma gratuito ed il file di traduzione in italiano  (trovate i link alla fine di questo articolo).

Per installare la lingua è sufficiente copiare il file relativo nella directory  C:\Program Files\Yawcam\lang e nel menù dei settaggi selezionare la lingua italiana.

Nella immagine seguente è riportato il pannello di controllo.  L’interfaccia  grafica è un po’ spartana e priva di fronzoli, ma le funzioni sono veramente tante e sembra che non manchi proprio nulla.

Con questo menù possiamo  decidere quali funzioni attivare. Le stesse opzioni sono anche attivabili dal menù a tendina “File”.

Dal menù “Visualizza” scegliamo se visualizzare il pannello di controllo o la console, nella quale viene visualizzato il log delle attività del programma.

Dal menu “Settaggi” possiamo sia rilevare ed eventualmente selezione la webcam che intendiamo utilizzare,  sia modificare ed impostare i settaggi delle varie funzioni.

Dall’immagine è possibile vedere quante opzioni e possibilità offre questo programma.

Viene mostrato l’indirizzo IP, sia  privato (all’interno della nostra LAN), sia pubblico (quello assegnato dal nostro provider), attraverso i quali possiamo collegarci alla nostra webcam sia dall’interno della nostra rete che da qualsiasi computer in qualsiasi parte del mondo.   La procedura è molto semplice e veloce, anche perché ci vengono fornite delle istruzioni molto semplici e chiare.

Per mezzo di questi settaggi determiniamo anche i percorsi di salvataggio dei file registrati.

E’ possibile anche inserire nella pagina di visualizzazione  sia dei testi che delle immagini e delle sovraimpressioni, oltre naturalmente alle informazioni di data e ora.

Un’altra funzione molto interessante è anche quella di poter creare degli account con nome utente e password che sono così abilitati alla visione dello streaming delle immagini, nel caso non le volessimo lasciare accessibili a chiunque.

Una delle tante opzioni molto interessanti è quella della programmazione  (tradotta un po’ impropriamente con  “schedulare”).

Attraverso questa funzione possiamo programmare le attività delle webcam: a che ora attivare lo streaming, o la cattura su file, o l’invio su ftp o attivare la funzione “cattura movimento”, che può essere molto utile per la sorveglianza.

Attraverso questo pannello regoliamo la sensibilità, l’area di rilevamento e l’azione da eseguire in caso di rilevazione di movimento.  Un ottimo sistema di rilevazione di situazioni anomale all’interno dell’ambiente sorvegliato.

Abbiamo detto in precedenza che la webcam diventa accessibile, con accesso libero o protetto da nome utente e password, anche da qualsiasi pc sulla rete web:  con questa modalità possiamo usare questo programma anche per pubblicare la nostra webcam sul nostro sito o blog, permettendo l’accesso a tutti oppure solo ad utenti registrati.  Quando questa funzione è attiva il programma ci segnala ogni nuovo utente che si è collegato, mostrandoci e registrando il suo indirizzo IP.

Per poter accedere dal web è necessario conoscere l’indirizzo IP pubblico del nostro PC o router:  di norma la maggior parte dei provider assegnano ai contratti ADSL di privati un indirizzo IP dinamico, che cambia ad ogni riavvio del modem.  Questo potrebbe creare dei problemi per la connessione alla webcam dalla rete esterna, ma esiste la possibilità di ottenere, attraverso un servizio gratuito, un nome di dominio con un IP statico, quindi sempre uguale, che possiamo assegnare alla nostra webcam. Di questo parleremo tra breve in un prossimo articolo.

Yawcam è un programma molto facile da usare, gratuito, in italiano, che offre molte possibilità e funzioni degne di un  programma a livello professionale.

Potete scaricare da qui l’ultima versione,  compatibile anche con Windows 7.

A  questo link è possibile scaricare il file della traduzione in italiano (verificate, prima di copiarlo nella directory, che non sia già presente nella stessa un file più aggiornato).

Ogni commento sarà utile a tutti.

Lascia un commento con Facebook:

commento/i

TAGS: , , , ,

4 Commenti

  1. andrea scrive:

    vorreol’installazione della webcam gratis

  2. Maurizio Maitre Maurizio Maitre scrive:

    Salve. Scusa ma non ho capito la tua domanda. Puoi chiarire meglio? Grazie

  3. massimo scrive:

    volevo sapere se ci collego 8 web cam riesce a gestirle?
    grazie

  4. Maurizio Maitre Maurizio Maitre scrive:

    Questo programma è strutturato per connettersi ad una webcam collegata al Pc, senza dover utilizzare una IpCam (più costosa). Puoi collegarti alla webcam se essa è collegata al Pc acceso.
    Per poter controllare più webcam dovresti utilizzare delle IpCam, ognuna delle quali possiede un proprio indirizzo IP, collegate direttamente, anche via Wifi, al tuo router. Con l’acquisto di una IpCam di norma viene fornito anche il software relativo, con la consolle di gestione di più IpCam.

Lascia un commento


Immagine CAPTCHA
*