Gli sviluppatori di Google Chrome hanno comunicato che nella prossima release del browser web integreranno al suo interno un plug-in per aprire i file in formato PDF. Questo per proseguire con la linea di sviluppo presa già nella precedente versione nella quale era stato integrato nel browser il plug-in Flash Player.

Tutto ciò comporta numerosi vantaggi, partendo dal fatto che non sarà più necessaria l’installazione di Adobe Reader nel sistema e quindi l’utente non avrà più la preoccupazione di doverlo aggiornare.  La conseguenza è una maggiore sicurezza perché il plug-in interno al browser sarà aggiornato automaticamente, mentre nel caso in cui l’utente non aggiorni Adobe Reader sarebbe vulnerabile per certe falle di sicurezza del programma.

Un altro vantaggio portato da questo plug-in è la migliore interazione dell’utente con le pagine in PDF perché queste verranno renderizzate similmente a come viene effettuato con le pagine HTML, quindi l’utente potrà eseguire operazioni di ricerca e di zoom.

Punto di forza di Google Chrome è l’esecuzione delle pagine web e dei plug-in in sandbox, ossia ogni cosa è eseguita a parte da tutto il resto in “modalità protetta”, nel caso in cui andasse in errore non comprometterebbe  il resto della navigazione o del sistema;  questo è un altro punto a favore riguardo alla sicurezza.

Questo plug-in ancora non è perfetto, la qualità non è paragonabile a quella di Adobe Reader e mancano ancora molte funzionalità avanzate del programma specifico, per migliorare però c’è ancora tempo e gli sviluppatori hanno intenzione di collaborare con il team di Adobe.

Per ora questa feature si trova solo nell’ultima versione developer di Chrome, la 6.0.437.3. Di default è disabilitata e per attivarla basta entrare nella pagina dei plug-in digitando nel browser “ chrome://plugins “.

Post correlati:

Google Chrome, rilasciata la versione 6.0
Anteprima della nuova interfaccia grafica di Firefox

Lascia un commento con Facebook:

commento/i

TAGS: , , , ,

0 Commenti

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento


Immagine CAPTCHA
*